fbpx

Che cos’è l'Ecobonus Infissi 2021?

L'Ecobonus Infissi 2021 consiste in una detrazione fiscale IRPEF pari al 50% del costo sostenuto per la sostituzione degli infissi ai fini del risparmio energetico, ripartita in 10 quote annuali con rate di identico importo.

Con la proroga del Decreto Rilancio per tutto il 2021, oltre alla detrazione del 50% in 10 anni il cliente può chiedere lo sconto immediato in fattura all’impresa che ha eseguito i lavori oppure la cessione del credito a terzi (istituti di credito e altri intermediari finanziari).


Quanto dura l'Ecobonus Infissi?

L'Ecobonus Infissi è valido per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2021.


Quali sono i limiti di spesa dell'Ecobonus Infissi?

Il limite di spesa per accedere a questa detrazione è di 60.000,00 euro.


Chi ha diritto all'Ecobonus Infissi?

  • Proprietari o nudi proprietari
  • Locatari
  • Comodatari
  • Familiare convivente
  • Chiunque abbia un diritto di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie)


Quali spese rientrano nell'Ecobonus Infissi?

Può beneficiare dell'Ecobonus Infissi 2021 chi esegue interventi che permettono di ottenere un miglioramento termico dell’edificio. In particolare rientrano la fornitura e posa in opera di:

  • Finestre
  • Porte d’ingresso
  • Scuri, persiane, avvolgibili, cassonetti (se solidali con l’infisso) e suoi elementi accessori, purché tale sostituzione avvenga simultaneamente a quella degli infissi
  • Tende da sole (a condizione che non siano orientate a nord)

Anche la sostituzione dei vetri rientra tra le spese agevolabili per il miglioramento delle caratteristiche termiche dei componenti vetrati esistenti.

Purtroppo le zanzariere non possono accedere all'Ecobonus Infissi, né come schermature solari, né come Bonus Casa (ristrutturazione).


Quali sono i requisiti tecnici per usufruire dell'Ecobonus Infissi?

Inoltre i lavori devono rispettare questi requisiti:

  • Deve trattarsi di una sostituzione o modifica di infissi già esistenti
  • L’opera deve delimitare un volume riscaldato verso l’esterno o verso vani non riscaldati
  • I nuovi infissi devono garantire un valore di trasmittanza termica (Uw) inferiore o uguale al valore di trasmittanza limite riportato in tabella 2 del D.M.

È necessaria la perizia asseverata redatta da un tecnico abilitato (ingegnere, architetto, geometra o perito) iscritto al proprio Albo professionale. In tale documento deve essere indicato il valore di trasmittanza dei nuovi infissi, tale da rispettare il valore di trasmittanza limite riportato in tabella 2 del D.M. 26 gennaio 2010. In mancanza di essa, è necessario che il produttore dell’infisso, mediante certificazione, garantisca che il prodotto rispetta gli stessi requisiti.


La sostituzione degli infissi rientra nel Superbonus 110%?

Si può beneficiare del Superbonus 110% soltanto se la sostituzione degli infissi avviene contemporaneamente ad altri lavori che riguardano in maniera più estesa l’intero edificio.


In caso di sostituzione vetri ho diritto all'Ecobonus Infissi?

Sì, anche la sostituzione dei vetri permette un miglioramento dal punto di vista termico dell’edificio. Quindi, rientrando nell'Ecobonus Infissi, la sostituzione dei vetri dei serramenti è detraibile al 50%.


Si può beneficiare dell'Ecobonus Infissi anche senza effettuare lavori di ristrutturazione?

Sì, puoi usufruire dell'Ecobonus Infissi anche se non effettui lavori di ristrutturazione.

Contattaci per una consulenza o per un preventivo gratuito

Scrivici


Name must not be empty

Please provide a valid email

Message should not be empty

Info

 
Indirizzo

Via Armando Diaz, 28 - 10041 Carignano (TO) Italia

Informativa

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Puoi accettare i cookie e proseguire la navigazione sul sito, oppure configurare i singoli cookie consultando la Cookie Policy.